Trieste Libera apre la “sezione austriaca”

Il Movimento Trieste Libera sbarca in Austria. È stata presentata infatti nella sede di piazza della Borsa la neocostituita sezione austriaca dell’organizzazione, con sedi a Graz e Vienna, con tanto...

Il Movimento Trieste Libera sbarca in Austria. È stata presentata infatti nella sede di piazza della Borsa la neocostituita sezione austriaca dell’organizzazione, con sedi a Graz e Vienna, con tanto di simbolo formato dalle bandiere triestina e austriaca incrociate.

La nuova organizzazione di Trieste Libera - si legge in una nota - è stata costituita come Bewegung Freies Triest - Österreich, è presieduta da Gianni Kriscak «e sta ricevendo richieste di adesione anche da esperti di economia e di portualità, giornalisti e politici. La Bewegung Freies Triest è nata dalle collaborazioni con le quali Trieste Libera il 9 settembre scorso ha presentato a Vienna per la stampa austriaca e internazionale il proprio documento politico e giuridico sul Porto Franco internazionale di Trieste», sottolinea il Mtl. «Oltre a mezzo millennio di storia condivisa (1382-1918) - si legge ancora nella nota - l’Austria ha a Trieste particolari diritti e interessi all’uso del Porto Franco internazionale e il diritto di tenervi anche il registro navale della flotta commerciale austriaca».

Video del giorno

Tarvisio, percorre l'autostrada contromano sfiorando gli altri veicoli: bloccato dalla polizia

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi