Troppi schiamazzi, bar costretto a chiudere per 5 giorni

Il bar di via Vasari (Foto Bruni)

La polizia ha notificato il provvedimento a un locale di via Vasari in seguito alle proteste di condomini e commercianti della zona

Costretti a chiudere per cinque giorni a causa degli schiamazzi. E' quanto è accaduto a un bar di via Vasari, a cui la Polizia amministrativa sociale della Questura di Trieste ha notificato, quest'oggi, un provvedimento di "sospensione di cinque giorni dell'attività di somministrazione di alimenti e bevande alcoliche".

Il provvedimento, si legge in una nota diramata dalla Questura, "stato emesso in seguito a un esposto presentato dai condomini degli stabili vicini al locale e da alcuni commercianti della stessa zona, con cui venivano segnalati schiamazzi e rumore nelle ore notturne. A questo si aggiungono numerosi interventi della Polizia di Stato e dei Carabinieri, ove venivano constatati diversi episodi di disturbo del riposo notturno dovuto alla musica ad alto volume e agli schiamazzi da parte di avventori con numerosi precedenti penali".

Video del giorno

L'orsetto salvato nel Parco d'Abruzzo e ricongiunto alla famiglia: è l'unico caso in Europa

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi