Turismo-record in Croazia, vale quasi il 21% del Pil

Turisti su un traghetto a Spalato

Diffusi i dati dei primi dieci mesi: incassati quasi 6,7 miliardi di euro (+2,5%)

Nei primi dieci mesi del 2014, le attività collegate al turismo in Croazia hanno generato un fatturato di 6,77 miliardi di euro, 168 milioni di euro in più rispetto allo stesso periodo del 2013 (+2,5%), e hanno fatto salire la percentuale di prodotto interno lordo generata dal turismo al 20,9% del totale (+0,7%).

Lo ha comunicato il ministero del Turismo croato, che cita in una nota dati della Banca nazionale (Hnb) di Zagabria. Solo tra luglio e settembre dello scorso anno, la crescita del comparto è stata del 2,8% rispetto allo stesso periodo del 2013 e superiore anche anche ai dati dell'anno-record 2008, specifica sempre il ministero.

Numeri che da soli fanno intuire che «il settore turistico» della Croazia «è sempre più importante» e confermano che il Paese è «una destinazione sempre più competitiva» sul panorama europeo e mondiale, ha dichiarato commentando i dati positivi relativi al comparto il titolare del dicastero, Darko Lorencin, riporta la nota del suo ministero.

Video del giorno

Trieste il giorno dopo la guerriglia: la polizia presidia il porto di Trieste

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi