In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Torna la fiera di Sant’Andrea e “regala” una giornata in più

Le giostre rimarranno in città fino a lunedì 8 dicembre. Il popolare mercato verrà aperto sabato. L’assessore Bellan: «Ci saranno 250 bancarelle»

2 minuti di lettura

Un giorno in più per divertirsi sulle giostre e sulle attrazioni.

È questa la novità che porta in “dote” la storica fiera di Sant’Andrea che prenderà il via sabato e si protrarrà sino a lunedì 8 dicembre. I giostrai hanno già iniziato ad allestire ai Giardini pubblici le prime “macchine di divertimento”, regalando quell’atmosfera natalizia che solo la fiera sa portare.

Saranno complessivamente 250, come da bando regionale, le bancarelle che proporranno, dal 29 novembre al primo dicembre, ogni genere di prodotto. Accanto agli stand, ci saranno 87 giostre e attrazioni, che comporranno il sempre frequentato luna park, con i Giardini pubblici di corso Verdi e piazza Cesare Battisti indiscussi centri nevralgici dell’area dedicata ai più giovani: le giostre si fermeranno a Gorizia sino a lunedì 8 dicembre. Nove strade e quattro piazze saranno coinvolte nel clima di festa della tradizionale fiera.

«Quest’anno ci sarà un giorno in più - sottolineano gli assessori comunali ai Grandi Eventi Arianna Bellan e alla Polizia municipale Stefano Ceretta -. Le zone coinvolte sono le stesse dello scorso anno perché la conformazione della fiera dell’edizione 2013 ha dimostrato di funzionare bene».

Nell’ambito della tradizionale manifestazione, l’amministrazione comunale organizzerà con la collaborazione dei titolari dei cosiddetti spettacoli viaggianti il “pomeriggio dello scolaro” (nella giornata del 3 dicembre o, in caso di maltempo, il giorno seguente), in occasione del quale agli studenti iscritti alle tre scuole dell’infanzia e primarie cittadine ed anche della vicina Slovenia viene offerta l’occasione di conoscere gratuitamente il parco divertimenti.

«L’area da destinarsi all’installazione del Parco divertimenti - si legge nella delibera giuntale - è quella compresa tra via Cadorna (tratto dall’intersezione con via Petrarca a quello con la via Santa Chiara), via Petrarca, piazza Battisti e giardini pubblici. È stata anche individuata la fascia oraria di funzionamento al pubblico delle attrazioni in occasione dell’intera durata della manifestazione: andrà dalle 10 alle 22 di ogni giorno».

Non solo. L’amministrazione comunale ha dato disposizione di controllare le modalità di posizionamento delle attrazioni viaggianti: ci sarà una «stretta vigilanza» sull’integrità dei luoghi, recentemente oggetto di riqualificazione con l’immediata imputazione dei costi a valere sulle cauzioni dei danneggianti e con il tempestivo ripristino.

Nel frattempo, continua la posa delle luminarie natalizie, con un reticolato davvero molto esteso. Gorizia, anche quest’anno, sarà luminosissima: complessivamente brilleranno quasi 50mila luci a led, con 223 festoni, ciascuno lungo 12 metri e con circa 200 punti luce: le luminarie scelte sono quelle che i goriziani hanno già avuto modo di apprezzare lo scorso anno, con stelle e fili luminosi a cascata.

Già installato (l’abbiamo documentato anche fotograficamente nei giorni scorsi) l’albero di Natale in piazza Vittoria, proveniente dal vivaio comunale di Lucinico e subito apprezzato per la sua altezza e per la sua maestosità dai goriziani.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori