A settembre il gemellaggio tra Gorizia e Zalaegerszeg

L'amicizia, informale, è di lunga data, ma adesso è arrivato anche l'atto formale. Gorizia stringe un nuovo gemellaggio, quello con la città ungherese di Zalaegerszeg, sancito dalla giunta comunale....

L'amicizia, informale, è di lunga data, ma adesso è arrivato anche l'atto formale. Gorizia stringe un nuovo gemellaggio, quello con la città ungherese di Zalaegerszeg, sancito dalla giunta comunale. La decisione arriva a coronare un rapporto che dura da oltre 30 anni, per merito degli amministratori della cittadina magiara e di cittadini goriziani che in Ungheria sono stati ospiti più volte. Qualche anno fa, poi, anche grazie alla spinta arrivata dal vicesindaco di Zalaegerszeg Balaicsz Zoltan, una delegazione ungherese ha partecipato a Gusti di Frontiera, e da allora il vicesindaco dell'epoca Fabio Gentile (oggi consigliere comunale) iniziò a pensare seriamente alla possibilità di ufficializzare il gemellaggio. Il suo lavoro è stato proseguito dall'attuale vicesindaco Roberto Sartori, che ha reperito fondi europei mirati a favorire i gemellaggi e ha giocato di sponda con Klagenfurt, città gemella di Gorizia con cui la stessa Zalaegerszeg è gemellata. Ecco allora che a Gusti di Frontiera, nel 2015, si celebrerà una sorta di triplice patto goriziano-carinziano-ungherese. Al di là dei riconoscimenti ufficiali, comunque, già da tempo il legame tra il capoluogo isontino e la città magiara è robusto. Da due anni per Gorizia è presente alla festa della m,usica nella città magiara. La scuola media “Locchi” da una ventina d'anni effettua uno scambio culturale con la scuola media ungherese “Endre Ady”. (m.b.)

Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi