In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

L'amicizia, informale, è di lunga data, ma adesso è arrivato anche l'atto formale. Gorizia stringe un nuovo gemellaggio, quello con la città ungherese di Zalaegerszeg, sancito dalla giunta comunale. La decisione arriva a coronare un rapporto che dura da oltre 30 anni, per merito degli amministratori della cittadina magiara e di cittadini goriziani che in Ungheria sono stati ospiti più volte. Qualche anno fa, poi, anche grazie alla spinta arrivata dal vicesindaco di Zalaegerszeg Balaicsz Zoltan, una delegazione ungherese ha partecipato a Gusti di Frontiera, e da allora il vicesindaco dell'epoca Fabio Gentile (oggi consigliere comunale) iniziò a pensare seriamente alla possibilità di ufficializzare il gemellaggio. Il suo lavoro è stato proseguito dall'attuale vicesindaco Roberto Sartori, che ha reperito fondi europei mirati a favorire i gemellaggi e ha giocato di sponda con Klagenfurt, città gemella di Gorizia con cui la stessa Zalaegerszeg è gemellata. Ecco allora che a Gusti di Frontiera, nel 2015, si celebrerà una sorta di triplice patto goriziano-carinziano-ungherese. Al di là dei riconoscimenti ufficiali, comunque, già da tempo il legame tra il capoluogo isontino e la città magiara è robusto. Da due anni per Gorizia è presente alla festa della m,usica nella città magiara. La scuola media “Locchi” da una ventina d'anni effettua uno scambio culturale con la scuola media ungherese “Endre Ady”. (m.b.)

I commenti dei lettori