Il sindaco di Pozarevac in visita in municipio

I secolari rapporti fra Trieste e la Serbia, con un occhio di riguardo al più diretto legame con la città di Pozarevac, dalla quale proviene la maggioranza dei serbi di recente insediamento in città,...

I secolari rapporti fra Trieste e la Serbia, con un occhio di riguardo al più diretto legame con la città di Pozarevac, dalla quale proviene la maggioranza dei serbi di recente insediamento in città, sono stati al centro di un incontro nel Salotto azzurro del municipio tra una delegazione composta dal vicepresidente del Parlamento di Belgrado Veroljub Arsic e dal sindaco di Pozarevac Bane Spasovic con il vicesindaco Fabiana Martini. Agli ospiti accompagnati dal presidente della Comunità di Trieste Zlatimir Selakovic, Martini ha ribadito l’importanza storica della presenza serba «chè può essere considerata – ha detto – come una delle componenti fondamentali del Dna triestino». Ricordando che nelle scuole dell’infanzia comunali le pietanze della cucina serba sono le predilette dai bambini di Trieste, “cevapcici” in testa, il Vicesindaco ha concluso sottolineando il contributo offerto dalla nostra città a sostegno delle popolazioni serbe colpite dalle recenti alluvioni. E il vicepresidente Arsic ha invitato gli imprenditori triestini a unirsi alle già numerose aziende che stanno investendo oggi in Serbia. Il sindaco Spasovic ha spiegato come tra i motivi basilari della visita vi sia la necessità di porre le premesse per un possibile rientro in patria (e a Pozarevac in particolare) dei serbi qui residenti per ragioni economiche, illustrando loro le novità in vista nel Paese balcanico e le possibili agevolazioni.

Video del giorno

Trieste, attracca sulle Rive il cacciatorpediniere Luigi Durand de la Penne

Barbabietola con citronette alla senape e sesamo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi