In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Indagine della Procura: operai della Ferriera con tumori a polmoni e vescica

I risultati di uno studio dell’Asl, che evidenzia percentuali maggiori rispetto alla media, illustrati dal procuratore facente funzioni Federico Frezza

1 minuto di lettura

Tumori al polmone e alla vescica si sono verificati in percentuale maggiore alla media tra i lavoratori della «Ferriera» di Trieste, lo stabilimento siderurgico situato nel rione di Servola, dal 1995 al 2007. Il dato emerge dalle indagini epidemiologiche svolte dall'Azienda sanitaria locale per conto della Procura della repubblica di Trieste, rese note dal procuratore facente funzioni, Federico Frezza. Dallo studio emerge che sono stati 47 i tumori al polmone verificati tra 1.899 lavoratori, e 23 quelli alla vescica. Nello stesso periodo, su una platea dieci volte maggiore di «non esposti» i tumori al polmone sono stati 325 e 139 quelli alla vescica. La magistratura giuliana conta di completare in gennaio l'indagine con i dati degli occupati negli ultimi sette anni. Eventuali fascicoli d'indagine per lesioni od omicidio colposo - ha precisato Frezza - vanno comunque approfonditi dopo che la Procura abbia accertato il reato ambientale. È in fase di ultimazione uno studio epidemiologico della Regione Fvg sugli abitanti del rione di Servola e verrà probabilmente disposta una consulenza sullo «stress ossidativo cellulare» degli abitanti.

La Procura triestina, ha precisato Frezza, intende affiancare proprie indagini ai controlli dell'amministrazione pubblica sulla Ferriera, rendendo disponibili dati e notizie perché ciascuno «assuma le proprie determinazioni a ragion veduta».

Ampio servizio sul giornale in edicola domenica 1 dicembre

I commenti dei lettori