In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Hotel e locali tappezzati di foto E l’asta benefica con la Mannoia

Dal 1º al 31 ottobre coinvolti 54 esercizi pubblici. Il 14 cena di gala con la cantante impegnata a raccogliere fondi per i bimbi brasiliani e l’associazione De Banfield

1 minuto di lettura

Una cena di gala e un’asta benefica di alcune delle opere donate dagli autori battute da un personaggio d’eccezione, Fiorella Mannoia, al centro della seconda edizione de “Le vie delle foto”, mostra fotografica itinerante con il patrocinio del Comune che dall’1 al 31 ottobre coinvolgerà 54 esercizi pubblici cittadini.

E domenica 14 ottobre ospiterà un evento benefico per raccogliere fondi destinati all’associazione Goffredo de Banfield e al progetto Axè che da anni viene sostenuto dalla cantante romana, impegnata a far conoscere in Italia i ragazzi coinvolti facendosi accompagnare da loro in tour. La serata si terrà al Ridotto del Verdi dalle 19.30. In quell’occasione, la cantante sarà accompagnata da alcuni dei ragazzi dell'Axè che - per la prima volta a Trieste – daranno vita a uno spettacolo di musica e ballo.

«È una mostra collettiva – ha spiegato l’ideatrice, Linda Simeone - che collega tante location diverse: un motivo in più per girare a piedi la città alla scoperta delle sue bellezze». L’obiettivo è «creare un turismo fotografico, culturale e dinamico, volto ad accrescere il flusso di turisti e far conoscere i molti fotografi attivi anche al di fuori da associazioni»”. «Torniamo - ha esordito Lucia Slavica - con doppio entusiasmo, perchè il numero dei fotografi (agli italiani si sono aggiunti partecipanti da Svizzera, Slovenia e Croazia) e degli esercizi coinvolti è raddoppiato».

L’iniziativa «si rivolge a tutto il mondo della fotografia: sono previste collaborazioni con locali, alberghi, scuole d’arte e aziende per organizzare seminari e incontri e l’ultima settimana verrà realizzato un workshop gratuito in collaborazione con Aproma». Tra le attività parallele, si segnalano le visite guidate gratuite previste nella giornata di sabato alle 10 e 16.30. Quella che è stata definita «la più grande mostra fotografica a itinere mai realizzata a Trieste» per un mese coprirà tutto il centro disegnando un percorso che guarda all’internazionalizzazione: la mappa è stata stampata anche in tedesco e inglese e arriveranno pulmann da Bari, Bologna e Ferrara.

«Visto il grande successo, abbiamo deciso di affiancare un evento benefico per raccogliere fondi da destinare all’associazione de Banfield, che sostiene le persone anziane non autosufficienti, e al Progetto Axè, che recupera ragazzi di strada brasiliani reinserendoli nella società attraverso arte, musica e danza». I posti sono limitati a 120 e per partecipare è richiesta la prenotazione. Informazioni sul sito www.leviedellefoto.it.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori