In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Muggia, controlli e multe per chi rovina la festa

Questa sera il clou del Carnevale nelle vie del centro, domani attese alla sfilata 15mila persone Attenzione per le musiche moleste e per chi sporca dopo aver bevuto troppo

2 minuti di lettura

 

MUGGIA

Muggia è pronta per affrontare la vigilia più “calda” dell'anno. Tra le calli muggesane (e in buona parte di Trieste, soprattutto nelle scuole) sta salendo di ora in ora l'adrenalina per l'attesissimo sabato di Carnevale, da sempre considerato uno dei momenti più delicati della kermesse muggesana. Stime provenienti dal Comune parlano di un'invasione pacifica che potrebbe attestarsi attorno alle 12-15 mila unità. Ieri intanto si è insediato il neo costituito “Comitato d’Onore del Carnevale Muggesano”, preludio alle celebrazioni previste per il prossimo anno quando la manifestazione festeggerà le 60 edizioni. Inoltre stata ufficialmente presentata Carlotta Cimador, muggesana doc,, madrina del 59esimo Carnevale Muggesano. Domani invece si svolgerà la tradizionale grande sfilata dei carri allegorici e dei gruppi mascherati ieri.

Tornando a oggi i “forestieri” triestini che si recheranno a Muggia dovranno fare ben attenzione all'ordinanza emessa dal sindaco Nerio Nesladek con lo scopo principale di garantire un Carnevale in massima sicurezza. Nel centro storico e zone limitrofe sarà vietato l'uso di bombolette spray e di qualsiasi tipo che possano arrecare “danno e/o imbrattamento a persone, indumenti, edifici e cose di proprietà altrui, nonché l'imbrattamento in qualsiasi forma modo (deiezioni, vomito e altro) delle vie e strutture pubbliche e/o private”. Previste sanzioni dai 50 ai 300 euro. Ma l'ordinanza interesserà anche i locali e i rivenditori muggesani. A partire dalle 14 verrà applicato infatti il divieto di vendita nei negozi alimentari e pubblici esercizi di alcolici e superalcolici per asporto, nonché il divieto di somministrazione e di consumo su pubblica via di superalcolici dalle 14 alle 6 del giorno successivo. Previste sanzioni sino a un massimo di 3 mila euro.

Come ieri anche oggi sarà in vigore il divieto di importare e detenere, dalle 12 alle 6 del giorno successivo, nel centro storico e zone limitrofe, “bottiglie o contenitori di qualsiasi materiale (vetro, plastica, latta e similari) indipendentemente dal contenuto degli stessi”. Unica eccezione i bicchieri di plastica, ma dopo le 18. Eventuali contenitori verranno “sequestrati e immediatamente smaltiti unitamente al loro contenuto”. Prevista poi la chiusura ai clienti dei pubblici esercizi con sospensione della somministrazione che dovrà essere effettuata entro l'1.30 e lo sgombero della clientela interna ai locali entro le 2.30. I pubblici esercizi che effettuano esclusivamente servizio di ristorazione ai tavoli dovranno sgomberare la clientela entro le 4.30. Si rammenta che come espressamente scritto nell'ordinanza “ogni pubblico esercizio dovrà garantire il buon funzionamento dei servizi igienici, pena la sospensione dell'autorizzazione da tre a novanta giorni”.

Per quanto riguarda la musica, nella giornata di oggi, questa non dovrà recare disturbo alla quiete pubblica dopo la mezzanotte e “i toni dovranno essere regolati di conseguenza”. All'interno dei pubblici esercizi la musica sarà consentita sino alla chiusura dell'esercizio a condizione che la stessa non sia udibile in alcun modo all'esterno o nei piani superiori. Dalla Polizia municipale è arrivata poi la conferma che le telecamere adibite alla videosorveglianza del centro storico (ma non solo) saranno attive e costantemente monitorate. Pattuglie di Carabinieri e Polizia di Stato controlleranno poi l'afflusso in entrata ed ovviamente in uscita. Presenti poi all'interno della cittadina gli operatori del servizio Overnight. Insomma: Muggia è davvero pronta per affrontare il tanto “temuto” sabato di Carnevale.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori