In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

La picchia e spacca tutto poi si scaglia sui poliziotti

Un vicino di casa sente le urla di aiuto e chiama il 113, ma all’arrivo della pattuglia l’uomo continua a inveire. La donna ferita portata all’ospedale, lui finisce in cella

1 minuto di lettura

Picchia la convivente, distrugge tutto quello che c’è in casa e quando arrivano i poliziotti, chiamati da un vicino di casa, se la prende pure con loro. La nottata di David Suffer, 29 anni, si è conclusa al Coroneo dopo l’arresto con le accuse di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali.

L’episodio si è verificato l’altra notte in un appartamento di Rozzol. Già dal tardo pomeriggio, secondo gli accertamenti della polizia, l’uomo aveva cominciato a litigare in maniera sempre più accesa con la sua compagna. La donna, come ha poi testimoniato un vicino, urlava e chiedeva aiuto tant’è che un abitante dello stabile ha telefonato al 113 chiedendo l’intervento di una pattuglia, prima che la situazione degenerasse ulteriormente.

Arrivati sul posto e una volta entrati nell’appartamento di Rozzol, gli agenti si sono resi conto della situazione: una donna riversa a terra che urlava e piangeva. Aveva evidenti abrasioni in tutto il corpo e anche una ferita a una spalla. Poco lontano ecco l’uomo, anche lui in preda a una crisi nervosa, mentre il pavimento era ricoperto di vetri, piatti e oggetti vari distrutti.

Ma alla vista dei poliziotti l’uomo, poi identificato per David Sufffer, non si è calmato. Anzi. Ha cercato di aggredire la convivente che fuggiva terrorizzata, mentre lui continuava a inveire. E a un certo momento, trovato un mazzo di chiavi, lo ha scagliato contro uno dei due poliziotti. Poi come un ossesso si è diretto contro la donna che urlava disperata. A quel punto gli agenti sono intervenuti in maniera decisa e, con non poche difficoltà, sono riusciti a bloccarlo e immobilizzarlo prima di portarlo in questura.

Nel frattempo è arrivata sul posto un’ambulanza del 118: dopo aver soccorso la donna, che era in preda a una crisi di panico, i sanitari l’hanno portata in ospedale dove è stata medicata e tranquillizzata. David Suffer, come detto, è stato arrestato e domani sarà interrogato dal gip Laura Barresi per la convalida. A disporre il fermo è stato il pm Federico Frezza.

Il nome di Suffer compare in diversi episodi legati alla droga. Qualche tempo fa era stato fermato con l’accusa di spaccio di cocaina davanti a una discoteca. Una pattuglia dei carabinieri di via dell’Istria, impegnati nell’ambito di un’operazione antidroga, lo aveva sorpreso in piazzale De Gasperi mentre stava cedendo alcune dosi di sostanza stupefacente ad altri ragazzi. Le dosi di cocaina erano state sequestrate e Suffer trasferito al Coroneo.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori