In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

STAMINALITrapianto positivo al Burlo su bambina con atrofia spinale

Si è trattato del primo caso di terapia con cellule staminali intratecali effettuato in Italia e il primo in Europa in una malattia come questa. Dopo l'intervento effettuato al Burlo di Trieste si aprono prospettive di salvezza per molti bambini affetti da malattie genetiche che colpiscono il sistema nervoso

1 minuto di lettura
L'ospedale Burlo 
TRIESTE. Una bambina di sei mesi, affetta da atrofia muscolare spinale, completamente paralizzata e con una breve aspettativa di vita è stata sottoposta a terapia con cellule staminali, al Burlo di Trieste, e i sanitari oggi hanno reso noto che le sue condizioni "sono chiaramente migliorate.

"L'operazione - ha reso noto il Burlo - è stata resa possibile grazie alle decisioni del giudice del Tribunale Civile di Venezia e utilizzando il protocollo medico della Stamina Foundation Onlus con cellule prodotte dal Laboratorio Verri di Monza".

Si è trattato del primo caso di terapia con cellule staminali intratecali effettuato in Italia e il primo in Europa in una malattia come questa. Si aprono così prospettive di salvezza per molti bambini affetti da malattie genetiche che colpiscono il sistema nervoso.
I commenti dei lettori