Contenuto riservato agli abbonati

Andro Cecovini, via dal Carso per cercare in India i nuovi orizzonti degli anni Settanta

Suo padre fondò la Lista per Trieste, lui ha scelto una strada diversa e lontana

TRIESTE Com’era allegra l’Italia prima del Sessantotto. In quel lungo istante stregato in cui prendeva forma l'attuale modernità il mondo si colorava all'improvviso. Sembrava, per la prima volta, che ci fosse spazio per una speranza, un'attesa, una liberazione, fino a quando la politica non avrebbe preso il sopravvento sulla fantasia. Sulle note di Bob Dylan, dei Beatles e dei Rolling Stones i giovani sognavano di poter cambiare il mondo, ma per cambiarlo volevano prima conoscerlo.

Video del giorno

Crollo ghiacciaio Marmolada, continuano le ricerche dei dispersi: le immagini dal drone

Tataki di manzo marinato alla soia, misticanza, pesto “orientale” e lamponi

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi