Contenuto riservato agli abbonati

Il compositore premio Oscar arriva al cuore dei triestini. La comicità gentile di una fiaba d’amore che spazia da Rossini fino a Piazzolla

Una foto di scena di ”Amorosa Presenza” di Nicola Piovani al Teatro Verdi. Foto di Fabio Parenzan

 Ottima prova dell’Orchestra e del giovane cast vocale

Una bella fiaba, piena di sentimento e passione, punteggiata da flash di comicità gentile e qualche ripiego malinconico, incorniciata in una scenografia elegante (Leila Fteita, anche per i bei costumi) che il raffinato gioco di luci (Vincent Longuemare) impreziosisce e rinnova a ogni cambio di situazione narrativa.

La mano registica di una figlia d’arte (Chiara Muti) che fa muovere i personaggi e regge le fila della storia con poetica sensibilità, in perfetta sintonia d’intenti con la musica scorrevole e accattivante di un pluripremiato compositore, per l’occasione anche sul podio alla guida...

Video del giorno

Rugby, la meta che genera sospetti: il giocatore aspetta due minuti per schiacciare la palla

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi