Contenuto riservato agli abbonati

Con l’eredità pesante della Shoah Mundruczó apre Trieste Film Festival

Il regista Kornél Mundruczó e la sceneggiatrice Káta Weber che riceveranno l’Eastern Star Award a Trieste

Al Rossetti un contributo video del regista che riceve l’Eastern Star Award Pre-inaugurazione con "Freikörperkultur" di Zari e il docu su Kezich di Magrini

TRIESTE. Difficile trovare un film così perfetto per aprire un festival. Così rappresentativo, in particolare, e intimamente aderente allo spirito del Trieste Film Festival, che attraverso il cinema ha avviato sin dal principio una riflessione profonda e costante su temi cardine come l'identità e la memoria dei popoli mentre l'Europa, lungo le sue 33 edizioni, mutava anche violentemente i connotati.

Video del giorno

Roma-Feyenoord, l'occhiolino di Abraham alla panchina dopo aver subito un fallo

Insalata tiepida di cous cous con ceci neri, cipollotti e tonno

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi