Contenuto riservato agli abbonati

“Amorosa presenza”, un sogno ripescato dagli anni Settanta

Presentata la prima opera lirica scritta dal compositore Nicola Piovani che andrà in scena il 21 gennaio al Teatro Verdi di Trieste in anteprima mondiale

TRIESTE. Grande attesa per il debutto mondiale di “Amorosa presenza”, la prima opera lirica di Nicola Piovani che venerdì 21 gennaio (ore 20.30) inaugurerà la nuova stagione lirica e di balletto del Teatro Verdi. L’opera in due atti si avvale del libretto di Aisha Cerami e Nicola Piovani ed è tratto dall’omonimo romanzo di Vincenzo Cerami.

L’opera “Amorosa presenza” racconta una storia d’amore tra due giovani, ambientata negli anni ’70 in una metropoli di fantasia, in un arco di tempo scandito dallo scorrere delle quattrp stagioni e che si sviluppa tra colpi di scena e travestimenti fino all’inaspettato finale.

La

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Tutto calcolato, tra il superyacht e il ponte ci sono solo 12 centimetri

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi