In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Ritornano gli acchiappafantasmi e grazie ai veterani la loro eredità è salva

Il sequel diretto da Jason Reitman è intrattenimento di alta qualità

E.G.
1 minuto di lettura

fantasy

Gli acchiappafantasmi sono tornati, ma sono parecchio diversi dagli originali del film culto di Ivan Reitman del 1984. Il sequel riprende dalla famiglia del ghostbuster Egon Spengler, morto dopo essere stato anni isolato in una fattoria in Oklahoma (scomparso è anche il suo interprete originale, Harold Ramis, al quale il film è dedicato). La figlia e i nipoti Phoebe (la bravissima Mckenna Grace) e Trevor (Finn Wolfhard, destinato a combattere mostri dal sapore anni ’80 come in “Stranger Things”) vanno ad abitare nella sua fattoria ma, nel paesino, ricompaiono malefiche presenze legate a una leggenda sumera. È allora che Phoebe, dodicenne aspirante scienziata, scopre che il nonno era un acchiappafantasmi e aveva lavorato in segreto per proteggere dagli ectoplasmi il mondo intero. Ma cosa è successo agli altri tre ghostbusters?

Il sequel, diretto da Jason Reitman, figlio di Ivan, è intrattenimento di alta qualità che vive sulle spalle del gigante. “Legacy” inizia come un canonico fantasy per ragazzi in stile “I Goonies”, poi prende quota quando i ragazzini iniziano una lotta folle e pop, con tutto l’armamentario vintage ritrovato, compreso lo zaino protonico e l’iconica Cadillac Ecto 1, contro spiriti celeberrimi, come centinaia di omini marshmallow, o Gozer il gozeriano, ancora avvolto nella tutina anni ’80. “Ghostbusters Legacy” non fa ridere come il primo: manca il senso dell’assurdo di Reitman padre, il suo gusto per il B-movie. L’originale azzardava la satira sull’edonismo reaganiano, questo è un film per famiglie: nessun confronto è possibile. Però è di certo il migliore dei sequel fin qui prodotti e apre bene a un nuovo franchise. La ricomparsa dei tre ghostbusters originali, Dan Aykroyd, Bill Murray e Ernie Hudson, vale comunque da sola il biglietto: basta qualche scambio di battute e l’eredità degli acchiappafantasmi è salva. —





I commenti dei lettori