Contenuto riservato agli abbonati

Il giorno che il commissario Montalbano a Trieste si fermò “ad accattare Il Piccolo”

Andrea Camilleri dedicò un racconto alla città. Dove aveva lavorato e che amava da lontano

TRIESTE «Percorsa la banchina affollata, trasì nell'atrio, si fermò ad accattare "Il Piccolo". Cercò invano nella sacchetta ch'era vacante di monete, e nel portafoglio aveva solo biglietti da cinquanta e da centomila lire. Ne pruì uno da cinquanta con scarse speranze». Poche battute suggestive tratte dal racconto di Andrea Camilleri “Miracoli di Trieste” nella raccolta Un mese con Montalbano (Mondadori 1998, poi Sellerio 2018).

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

"Chiara mi vuoi sposare?": la proposta di Ester sul campo di rugby a fine partita a Bari

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi