Contenuto riservato agli abbonati

A Trieste una “standing ovation” per Parisi, il genio che sa domare il caos

Dottorandi, ricercatori e amici hanno applaudito il discorso centrato sulle difficoltà delle nuove scoperte

TRIESTE Nell’aula magna di via Beirut, dove ha tenuto il suo discorso per i dottorandi, i ricercatori, i colleghi e gli amici della Sissa e dell’Ictp, è stato accolto da circa quattrocento persone in standing ovation. Non è stato così commovente come alla Sapienza, dove è stato festeggiato al canto di “It’s coming Rome”, qui però la platea era fortemente internazionale, e si sa che i cori sono usanza squisitamente locale.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

"Chiara mi vuoi sposare?": la proposta di Ester sul campo di rugby a fine partita a Bari

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi