Contenuto riservato agli abbonati

Elinor Goldschmied, la pedagogista inglese che regalò agli orfani di Trieste il diritto di giocare

Nel brefotrofio cittadino, dove lavorava, studiò gli effetti negativi dell’abbandono dei bambini nei box

TRIESTE Una donna carismatica. Una pioniera nel campo dell’educazione. Elinor (Sinnot) Goldschmied è la pedagogista ed educatrice britannica che ha contribuito, con i suoi studi sullo sviluppo dei bambini, all’organizzazione dei servizi per la prima infanzia. A Londra, Milano… e anche a Trieste.

Nella prima metà degli anni Cinquanta Goldschmied lavora, infatti, nel brefotrofio cittadino, dove venivano accolti i bambini senza famiglia.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Trieste, punto lavori all'ex caserma della Polstrada di Roiano

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi