Contenuto riservato agli abbonati

Tornati dalla Grande guerra i soldati di Dolina trovarono un altro Paese

Dopo il rifiuto del sindaco di San Dorligo di concedere la cittadinanza onoraria al Milite Ignoto secondo il suggerimento dell’Anci, un approfondimento sulle vicende di quell’angolo di frontiera

TRIESTE. Sull’angolo di una casa nella piazza di Bagnoli - Boljunec, frazione di San Dorligo della Valle – Dolina nel 2018 è stata posta una targa in marmo a ricordo dei caduti del paese nella prima guerra mondiale. Ci sono 18 cognomi su quella targa, alcuni si ripetono come accade nei piccoli paesi e sono quindi accompagnati da un soprannome, altri sono nomi singoli: Bolčič, Maver ripetuto sei volte, Rusjan, Bonano, Žerjal ripetuto sette volte, Zobec, due volte.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Trieste, nasce il "Coordinamento 15 ottobre"

Rosti di uova e rapa rossa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi