Contenuto riservato agli abbonati

La Bancarella guarda al futuro «Il format sbarcherà a New York»

L’incontro di domenica 26 settembre con Giorgio Benvenuto Foto Francesco Bruni

New York. E poi la capitali della Cultura: Procida, capitale nel 2022, e poi certo Gorizia e Nova Gorica. E ancora Bergamo e Brescia. La Bancarella, Salone del libro dell’Adriatico orientale, ha chiuso domenica 26 settembre i battenti con gli ultimi incontri e un calendario già zeppo di avvenimenti per il prossimo futuro. Perché, dice Renzo Codarin, presidente nazionale dell’Associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia (Angvd), ma qui in veste di presidente di del Centro di Documentazione multimediale Arcipelago Adriatico che ha organizzato la manifestazione in piazza Sant’Antonio a Trieste, «il format ha funzionato alla grande, il bilancio di questi giorni è più che positivo, ma soprattutto nei vari incontri tra personaggi di spicco della cultura giuliana, storici ed esperti...

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Trieste, sabato mattina continua il presidio dei portuali

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi