Contenuto riservato agli abbonati

Anselmo Bala, il giocatore venuto dal Camerun che conquistò la Trieste anni ’70

Figlio di un diplomatico, giocò fra i dilettanti del San Giovanni: fra risse e donne, fece parlare di sé

TRIESTE Anselmo Bala Ekobena, il primo calciatore di colore dei dilettanti triestini, è stato un pioniere dell’integrazione nella Trieste degli anni Settanta. Tra risse, donne e palloni, il giovane originario del Camerun non mancò di far parlare di sé, sia per il suo talento che per le sue intemperanze. Durante una partita prese a pugni un avversario scatenando una rissa generale che portò alla sospensione della partita.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Trieste, sabato mattina continua il presidio dei portuali

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi