Contenuto riservato agli abbonati

Il tenore Gianluca Terranova: «Il mio Conte Danilo non sarà un libertino»

«Penso a un personaggio innamorato ma scanzonato lo interpreto come in un varietà di altri tempi»

TRIESTE. Nato a Roma nel 1970 sotto il segno del Cancro, Gianluca Terranova è ancora studente di pianoforte in Conservatorio che già ama sperimentare altre vie come la fusion e il jazz e, per arrotondare, fa serate nei piano-bar cantando le hit fine Anni ’80 tra cui la famosa “Caruso” di Lucio Dalla, adatta a far risaltare la duttilità della sua voce che passa con naturalezza dalla modalità pop allo sviluppo lirico.

Video del giorno

Superenalotto, la "porta d'oro" di Sisal. Ecco dove sarà pagato il jackpot da record

Insalata tiepida di cous cous con ceci neri, cipollotti e tonno

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi