Contenuto riservato agli abbonati

Gli “aldilà” di Tito Maniacco poeta e intellettuale sospeso al confine tra luce e ombra

Il Friuli, il messianismo profetico, la riscrittura di testi della tradizione

La rivista si chiamava «perimmagine» ed era edita dal Comitato Tina Modotti. Il suo fondatore, il fotografo Riccardo Toffoletti, ne inviava i numeri ai nostri indirizzi universitari, nella sacrosanta convinzione che fosse importante stabilire un rapporto tra il territorio e il giovane ateneo friulano. In uno di quei fascicoli trovai alcuni versi di Tito Maniacco che parlavano di Friedrich Hölderlin e ne fui affascinato.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Tutto calcolato, tra il superyacht e il ponte ci sono solo 12 centimetri

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi