In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
creatività

Serie web in sette capitoli per raccontare il mondo di Its

Sulla pagine YouTube la storia di tre ex finalisti del concorso girata in alcuni luoghi simbolo della regione. In ottobre evento in presenza

corrado premuda
1 minuto di lettura

TRIESTE

In quest’anno di transizione, in cui molti eventi si tengono o si sono tenuti online, l’universo di moda e creatività di Its–International Talent Support ha deciso di proporre un viaggio in formato video ai tanti curiosi sparsi per il mondo. Si tratta di una serie web in sette episodi, più altrettanti approfondimenti, il cui primo capitolo è appena uscito sul canale YouTube della realtà triestina: al centro dei video ci sono il lavoro e il mondo di tre giovani designer, tutti ex finalisti di diverse edizioni del concorso. La serie, intitolata “Building the Ark” e che proseguirà fino a ottobre, è stata girata da Fabio Bressan in suggestive località del Friuli Venezia Giulia, dal parco del castello di Miramare alla spiaggia di Grado, da Ruda a Lignano. La famiglia, il cuore e il futuro sono i temi scelti per dar corpo al racconto per immagini dei tre protagonisti: Noa Baruch, Justin Smith e Olivia Rubens. «Il prossimo anno - dice Franchin - festeggeremo il ventennale del concorso di Its e apriremo la nostra Arcademy, un’arca della creatività. A ottobre organizzeremo un evento in parte in digitale e in parte in presenza sperando che i ragazzi selezionati possano raggiungere Trieste. Intanto i sette episodi in video raccontano il diario dei tre designer con la presenza di un personaggio speciale, una musa, emblema dei ricordi di questi vent’anni di Its». Noa Baruch realizzerà una sorta di uniforme, un abito genderless adatto a tutti; Justin Smith lavora nel cinema e darà vita a un elaborato oggetto che vuole esprimere una dichiarazione d’identità; Olivia Rubens farà un esperimento di riciclo creando un abito in grado di assorbire CO2, un abito vivo che ha bisogno di essere nutrito e di cui ci si deve prendere cura. Partner del progetto sono gli sponsor Otb, Swatch e Allianz. Parallelamente si sviluppa l’Arcademy che ospiterà laboratori e un archivio di moda contemporanea che diventerà un museo condiviso: in vent’anni di attività di Its sono diciottomila i progetti da tutto il mondo arrivati a Trieste, progetti che di volta in volta dialogano con l'architettura, l'arte, la storia e la letteratura. Ma questa futura accademia sarà anche un luogo di formazione e di percorsi educativi aperti a tutti per “conservare, mostrare e divulgare”. —



I commenti dei lettori