Contenuto riservato agli abbonati

Il viaggio sentimentale di Chersicla verso il Nord Europa

La cartolina da Amburgo firmata Bruno Chersicla

L’artista, scomparso nel 2013, lo fece nel 1986 e ora l’ha ricostruito la compagna Melitta Botteghelli sulla base di appunti, disegni, schizzi

TRIESTE Un viaggio immaginario come antidoto alla nostalgia per una persona che non c’è più: ispirandosi a tale concetto, Piergiorgio Mandelli, amico e medico personale di Bruno Chersicla, firma la prefazione del libro “Viaggio sentimentale”, uscito di recente per i tipi di Bellavite editore (pgg. 95, € 16,50). Ne è autrice Melitta Botteghelli, compagna per trent’anni di Bruno (Trieste 1937–2013), pittore, scultore, grafico, jazzista e appassionato e visionario viaggiatore, che in occasione di ogni partenza, preparava delle cartoline con le immagini dei luoghi che andava a incontrare e che poi avrebbe spedito agli amici più cari.

Un volume accurato, lungo migliaia e migliaia di chilometri, impreziosito dai numerosi appunti grafici in bianco e nero e disegni a colori, minimal o...

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Elezione del presidente della Repubblica, prima votazione per il Quirinale a Montecitorio: diretta

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi