Viaggio musicale nello spazio con “Soundspaces Machine”

Oggi alle 21 al Centro congressi  in Porto vecchio a Trieste  esecuzione sperimentale ideata da Willy Merz dalla Terra a Saturno

TRIESTE

Come sentiremmo la musica se fossimo su Marte? E sulla Luna? E ancora più lontano, su Titano? Oggi nell’ambito di Esof 2020 sarà possibile scoprirlo e ancora di più provare l’esperienza. Infatti la Società dei Concerti Trieste ha pensato a un’iniziativa “spaziale” per Esof 2020, ovvero “Soundspaces Machine”, un'esperienza d'ascolto extragalattica realizzata grazie alla Fondazione Merz, importante centro d'arte contemporanea a Torino.


L'idea è di Willy Merz, compositore e musicista, e rappresenta un'occasione di incontro scientifico e artistico di altissimo livello nel Porto Vecchio di Trieste, un “viaggio” sensoriale nei luoghi più reconditi e imprevedibili dell’Universo, un’esperienza al confine tra scienza, musica ed arte. A partire dalle 21 nel Centro Congressi di Porto vecchio, nell'Auditorium 28A, sarà possibile ascoltare, in una modalità inusuale, un repertorio vastissimo, dalla musica della Grecia antica alla musica contemporanea con strumentisti dal vivo. La “partenza” di questo viaggio musicale nello spazio inizia come è ovvio dal pianeta Terra con due brani composti da Willy Merz e, attraverso le promenades di Bach, accompagnate dalle video proiezioni di Pulsar_2017 di Michele Guido, si viaggerà nello spazio che ci circonda, dal “vicino” Marte, al satellite di Saturno, Titano, fino a Cancer 55-E, esopianeta dalle caratteristiche inimmaginabili. Si potranno insomma ascoltare le musiche come consentirebbero le rispettive atmosfere, come se fossimo realmente lì. «L’elaborazione di tutto questo - spiega Willy Merz - si basa su studi scientifici di acustica, effettuati in riferimento alle varie atmosfere (all'interno del sistema solare) e ai fenomeni meteorologici riscontrati dall’osservazione (per gli esopianeti)». L'esecuzione è affidata altrio di cameristi Davide Bandieri, clarinetto, Daniel Mitnisky, violoncello e Marja-Liisa Marosi, pianoforte. Ad accompagnare il concerto saranno gli effetti elettronici ed audio coordinati dai sound designer Gianluca Cangemi e Luca Rinaudo per Almendramusic. —



Video del giorno

La protesta di una signora no vax davanti a Letta

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi