Germano in realtà virtuale con “Segnale d’allarme”

TRIESTE

Doppio appuntamento tra cinema e realtà virtuale a Trieste. Domani alle 20.30 al Teatrino di San Giovanni verranno proiettati i cortometraggi di Science&Society, la sezione competitiva che ha debuttato nel mese di luglio nell’ambito di ShorTS International Film Festival: una selezione dedicata a corti provenienti da tutto il mondo realizzata in collaborazione con Esof2020. Gli 8 cortometraggi in programma sono incentrati sui temi di scienza e società, ed evidenziano la capacità dell’uomo di riuscire ad andare oltre l’essere “solo” un uomo, di trascendere la propria dimensione e superare i propri limiti. Robot, viaggi nel tempo, tecnologia e ovviamente Terra, Spazio e pianeti lontani riempiono le immagini dello schermo, provando a trascinare anche lo spettatore da un’altra parte.


Domenica, alle 20.30, al Miela, sarà la volta dello spettacolo in VR “Segnale d’allarme”, uno dei primi esperimenti mondiali di teatro in realtà virtuale con protagonista l’attore Elio Germano, autore anche della regia insieme a Omar Rashid. L’evento è in collaborazione con Mittelfest: la data triestina sarà infatti un'anticipazione degli spettacoli che si terranno lunedì 7, martedì 8 e mercoledì 9 settembre a Cividale.

Agli spettatori verranno forniti visori e cuffie per una visione a 360 gradi dello spettacolo. Tratto dal "Mein Kampf" di Adolf Hitler, “Segnale d’allarme” è la trasposizione in realtà virtuale di “La mia battaglia”, opera teatrale scritta da Chiara Lagani e portata in scena da Elio Germano stesso. —



Video del giorno

La protesta di una signora no vax davanti a Letta

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi