Contenuto riservato agli abbonati

Il propileo di San Giusto restituito alla città racconta la storia sacra di Tergeste

L’ingresso monumentale del 50 d.C., in eccezionale stato di conservazione, restaurato grazie a Rotary Trieste e Fondazione Foreman Casali 

TRIESTE Un grande tesoro nascosto, il propileo di San Giusto, un ingresso monumentale consacrato al culto imperiale, edificio unico per importanza nel suo genere a Nord di Roma, è stato riportato ora alla luce e alla più completa fruibilità in un luogo simbolo della spiritualità di Trieste, il campanile della Cattedrale. Un intervento che permette di ricostruire anche la storia del monumento, che va dal 50 d.C.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

L'orsetto salvato nel Parco d'Abruzzo e ricongiunto alla famiglia: è l'unico caso in Europa

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi