Contenuto riservato agli abbonati

Trieste entra in guerra e sfilano gli squadristi ma il consenso è timoroso

Ottant’anni fa, il 10 giugno 1940, l’Italia si schierava al fianco della Germania. La Gioventù Italiana del Littorio in città invita gli studenti ad arruolarsi volontari  

TRIESTE L’entrata in guerra dell’Italia a fianco della Germania, il 10 giugno 1940, fu accompagnata a Trieste – scrive Galliano Fogar – da un consenso piuttosto preoccupato. Cortei formati in maggioranza da studenti, attivisti fascisti e “squadristi” percorsero la città. Anche se un rapporto del questore del 31 luglio 1940 rileva molto interesse ed entusiasmo nella maggior parte della popolazione, piazza Unità, dove i microfoni diffondevano il discorso del duce, era meno affollata di altre volte.

Nel maggio 1940 gli attivisti della Gil (Gioventù Italiana del Littorio) avevano voluto festeggiare l’inizio dell’offensiva tedesca in Francia.

Video del giorno

Ghiacciaio della Marmolada, il video della zona del crollo il giorno prima

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi