L’inconfessabile colpa della signora Ada che diventa rimorso e ricatto

Un'illustrazione del fumettista triestino Gianluca Chicconi

Il commissario Rizzo non si dà pace: se non avesse avuto la Tac sarebbe andato dalla sua amica La notte prima di morire l’anziana gli aveva detto di volergli parlare di persona per «una vicenda inquietante»