Contenuto riservato agli abbonati

Dal Carso allo Zingarelli le osmize conquistano di diritto la lingua italiana

La nuova edizione del più importante vocabolario nazionale inserisce tra i nuovi lemmi il termine derivato dallo sloveno che indica i tipici locali dell’altopiano 

La parola "osmiza" entra nel dizionario: cinque cose da sapere

TRIESTE Dopo “iota” e “pinza”, dopo “bora” e “mulo”, dopo “ciacolare” e “alabarda” nel dizionario Zingarelli della lingua italiana, il Gotha della lingua nazionale, entra un altro termine tutto triestino. Tra i circa mille neologismi semantici e lessicali introdotti nell’edizione 2019 del vocabolario edito da Zanichelli figura infatti la parola “osmizza”, o “osmiza”, là dove si vendono e si consumano vini e prodotti tipici direttamente nei locali e nella cantine dei contadini che li producono su tutto l’altopiano carsico.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Tutto calcolato, tra il superyacht e il ponte ci sono solo 12 centimetri

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi