“Mia piccola pulce” diceva Salvatore Satta alla sua amata Laura

In “Mia indissolubile compagna” le lettere fra il giurista che fu prorettore nell’ateneo cittadino e la moglie triestina

Gamberi in stecco con pistacchi e salsa di avocado

Casa di Vita