In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Ponterosso ospita il mercatino, i pony e le lezioni di guida con i vigili

Da venerdì un “contenitore” di proposte tinteggiate da mercato, beneficenza, educazione stradale e recupero di usanze locali

1 minuto di lettura

Un “contenitore” di proposte tinteggiate da mercato, beneficenza, educazione stradale e recupero di usanze locali. L’Epifania non punta a riempire una sola “calza” ma prova a giocare su diversi fronti grazie ad “Aspettando la Befana a Trieste-Tra tradizione e solidarietà”, manifestazione a cura di Altamarea Eventi allestita in collaborazione con l’assessorato al Commercio del Comune di Trieste, in programma da domani al 7 gennaio tra piazza Ponterosso e via Bellini (dalle 10 alle 20; il 31 fino alle 2).

Una festa, quindi, caratterizzata per l’occasione da diversi spunti, pur partendo da una matrice abituale, quella legata a una mostra mercato alimentata da artigianato, gastronomia, ulteriori prodotti tipici e la presenza di forme di intrattenimento per i bimbi, tra cui la possibilità di giocare e passeggiare con i pony (venerdì 5 e sabato 6 gennaio, dalle 14 alle 16, a cura di Wild Souls).

Le novità risiedono altrove. La prima parla del respiro sociale voluto per l’Epifania, una missione resa possibile grazie alla collaborazione con l’associazione Tiaiutiamonoi Trieste, con sede in via Raffaello Sanzio 24, da anni impegnata nel supporto alle famiglie triestine alle prese con disagi economici. La manifestazione intende promuovere l’opera della onlus, regalando una vetrina in piazza e soprattutto lanciando un appello che riguarda l’adesione alla causa attraverso doni di ogni tipo, dal libro al giocattolo sino ai dolciumi; tutto poi destinato ai bambini (le donazioni potranno pervenire alla sede dell’associazione il venerdì dalle 8.30 alle 11). L’altra chiave si traduce con una (ri)lettura della Befana del vigile, usanza in auge negli anni ’80 e qui disegnata nella giornata di sabato 6 gennaio grazie a un cartellone colorato dall’esibizione della Banda Refolo (alle 11), dall’offerta di tè e vin brulé ma soprattutto - dalle 11.30 alle 13 - dalle “lezioni” sul campo di educazione stradale a cura della polizia locale affidate a Sabrina Colomban.
 

I commenti dei lettori