Big band per Lelio Luttazzi

Serata-omaggio al maestro nell’ambito di TriesteLovesJazz

La serata Luttazzi risuona di dixieland. Sarà una big band formata da alcuni tra i più noti e apprezzati jazzisti triestini a rendere omaggio, questa sera alle 21 in piazza Verdi a Trieste, nell'ambito del festival TriesteLovesJazz, alla grande figura di Lelio Luttazzi.

Causa l'indisposizione di una delle tre interpreti, il trio di Letizia Gambi non potrà infatti essere presente, ma – come spiegano gli organizzatori - «TriesteLovesJazz ha fatto fronte alla situazione con un grande carico di energia, garantito dalla presenza sul palco della Luttazzi Dixie Night Orchestra composta da veri mattatori del palcoscenico che restituiranno lo swing, l'energia e l'ironia del grande maestro triestino».

Il sentito e doveroso omaggio del festival - e della città intera – a un amato concittadino e uno dei più grandi artisti italiani di sempre, è affidato alla formazione composta da Leo Zannier alla voce, Flavio Davanzo alla tromba, Frankie Valussi al clarino, Bruno Iurcev al pianoforte, Domingo Lobuono al banjo e alla chitarra, Mario Cogno al contrabbasso e Luca Baucer alla batteria.

Tutti insieme, i musicisti di questa all star band daranno vita a un omaggio musicale al maestro interpretando molti dei suoi brani tra lo swing e il dixieland, uno dei generi più amati dallo stesso Luttazzi. In programma "Vecchia America", "Il giovanotto matto" e qualche altra sorpresa, oltre a vari standard, sia cantati che strumentali, legati al mondo musicale di Luttazzi (ragtime, jazz e swing).

«Siamo onorati ed è per noi grande motivo di orgoglio – riferisce Zannier, anche a nome dell'orchestra – di poter rendere omaggio al maestro in una serata in cui vengono assegnati i Premi a suo nome. Anche se l'ho conosciuto solo artisticamente, l'ho sempre stimato molto perché, pur non avendo la sua preparazione musicale, mi ritrovavo molto nel Luttazzi conduttore, per l'ironia e l'eleganza che lo contraddistinguevano. E quando ho iniziato a interpretare i suoi brani, li ho immediatamente sentiti come un abito che calza alla perfezione».

Nell'altra sezione della serata-omaggio a Luttazzi avrà luogo la presentazione dei vincitori del Premio a lui intitolato alla presenza della moglie Rossana, presidente della Fondazione Luttazzi, consegnato quest'anno (al Blue Note di Milano) a Manuel Magrini (Premio Luttazzi “Giovani pianisti Jazz") e Carmen Ferreri, premiata nella categoria “Cantautori”.

Gianfranco Terzoli

Banana bread al cioccolato

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi