Gli sceneggiatori in erba crescono con Eastweek

Una fucina di giovani talenti nata dalla collaborazione tra Alpe Adria Cinema, Premio Mattador e InCe

TRIESTE. Eastweek, workshop internazionale di sceneggiatura dedicato allo sviluppo di soggetti cinematografici, si conferma una fucina di giovani talenti. Il “talent campus” del Trieste Film Festival, nato dalla collaborazione tra Alpe Adria Cinema e il Premio per la sceneggiatura Mattador, ha nei percorsi formativi per lo storytelling la sua identità nativa.

Eastweek è realizzato con il sostegno dell'InCe (Iniziativa Centro Europea) e in partnership con Midpoint Central European Script Center. Il laboratorio ha l'obiettivo principale di sviluppare, nella delicata fase di scrittura del soggetto cinematografico, i progetti selezionati attraverso lavori di gruppo, Masterclass e case studies. Grazie alla rinnovata collaborazione con Maia workshops, una parte del programma è rivolta allo sviluppo delle potenzialità produttive e di marketing dei singoli progetti attraverso lecture e sessioni dedicate.

Eastweek è in corso fino a sabato e ha per docenti lo sceneggiatore e scrittore greco Nicos Panayotopoulos e lo sceneggiatore ceco Pavel Jech, con il coordinamento didattico di Andrea Magnani che così lo descrive: «Il workshop è un evento che cresce e ci auguriamo crescerà ancora».

«È anche grazie a queste collaborazioni che il soggetto vincitore di Eastweek della passata edizione, “Midnight train” di Ana Jakimska, ha raggiunto la sua fase di pre-produzione ed è stato invitato a Wemw 2016, il co-production forum di Trieste, nato in collaborazione con il Trieste Film Festival, compiendo così un circolo virtuoso».

Video del giorno

A Trieste la proposta di matrimonio di Salvatore alla sua Carla nel linguaggio dei segni

Frittata con farina di ceci e zucchine

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi