Alla fotografa Monika Bulaj i premio “Nonviolenza” 2014

AREZZO. La fotografa Monika Bulaj ha vinto il premio "Nonviolenza" 2014, nell’ambito del Premio nazionale "Cultura della Pace-Città di Sansepolcro". È la prima volta che il riconiscmento viene...

AREZZO. La fotografa Monika Bulaj ha vinto il premio "Nonviolenza" 2014, nell’ambito del Premio nazionale "Cultura della Pace-Città di Sansepolcro". È la prima volta che il riconiscmento viene assegnato a una donna. Il premio, a Monika Bulaj, si legge nella motivazione, viene riconosciuto «per la sua attività di fotografa, reporter e documentarista, capace di mettere in luce l'umanità esistente nei confini più nascosti eppure evidenti della terra, di far vedere la guerra attraverso le sue conseguenze, di indagare l'animo dell'Uomo, la sua ansia di religiosità, di tenerezza e di dignità. Monika Bulaj rende visibile l'invisibile, attraverso l'esplorazione dell'animo delle persone, creando con l'immagine, l'unità dell'umano».

La consegna avverrà al Museo civico di Sansepolcro (Arezzo)), mercoledì alle 21.

Fotografa, reporter e documentarista, Monika Bulaj (Varsavia, 1966) pubblica da diversi anni reportage sui confini estremi delle fedi, sulle minoranze etniche, i popoli nomadi, i migranti, gli intoccabili e i diseredati in Asia, Africa ed Europa.

Video del giorno

Turchia, la furia del minatore non pagato: sale sull'escavatore e distrugge i camion

Timballo di alici

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi