Multa per 365 milioni di euro a Google in Russia: non ha rimosso video sulla guerra in Ucraina

Multa per 365 milioni di euro a Google in Russia: non ha rimosso video sulla guerra in Ucraina
Si tratta della seconda sanzione imposta da Mosca all'azienda di Mountain View
1 minuti di lettura

Un tribunale moscovita ha imposto a Google una multa di 21,08 miliardi di rubli (365 milioni di euro) per il rifiuto del colosso di Mountain View di rimuovere contenuti proibiti riguardanti l'aggressione all'Ucraina, ovvero "informazioni inesatte pubblicate su YouTube sul corso dell'operazione speciale". I giudici del distretto Tagansky di Mosca hanno spiegato che l'importo della multa è pari al 10% delle entrate annuali del gruppo nella Federazione Russa. Si tratta della seconda sanzione imposta dalle autorità russe a Google: la prima, per un importo di 7,2 miliardi di rubli, era stata irrogata a dicembre 2021 e avrebbe dovuto essere pagata entro il 19 marzo. A maggio, gli ufficiali giudiziari hanno aperto una causa contro la società per la riscossione forzata: la società è stata anche obbligata a pagare altri 505 milioni di rubli come tassa di esecuzione.