Almanacco dell'innovazione - 21 gennaio 1981

La prima DeLorean, viaggerà nel futuro

La prima DeLorean, viaggerà nel futuro
1 minuti di lettura

Il 21 gennaio 1981, a Dunmurry, nell’Irlanda del Nord, termina la produzione del primo esemplare di una automobile che non farà la storia della mobilità, ma entrerà in quella del cinema: la DeLorean DMC-12. Quattro anno più tardi sarà la protagonista della trilogia di “Ritorno al futuro”, assieme a Marty McFly e a “Doc”, lo scienziato pazzo che l’aveva modificata per farne una macchina in grado di viaggiare nel tempo quando raggiungeva la mitica velocità di 88 miglia orarie (141 chilometri l’ora). 

Era stata progettata da Giorgetto Giugiaro - inconfondibili le sue portiere che si aprivano come ali di gabbiano -; il committente era la fabbrica di automobili aperta nel 1975 dall’americano John DeLorean, un ex ingegnere della General Motors che aveva deciso di mettersi in proprio e aveva convinto alcune celebrità di Hollywood ad investire nel progetto (Johnny Carson e Sammy Davis jr). L’avventura finì malissimo già nel 1982 con il fallimento e una brutta storia che vide DeLorean inquisito e poi prosciolto: La Delorean Company attuale è una nuova società fondata da un ex meccanico nel 1995 in Texas, mentre qualche anno fa un team dell’università di Stanford ha utilizzato una DeLorean per farne una auto elettrica e a guida autonoma. 

Epperò la prima DeLorean è rimasta nella storia e secondo alcune stime in circolazione ce ne sono ancora diverse migliaia, custodite da appassionati. Nel 2009 quando era direttore di Wired organizzai una spedizione da Milano a Roma con una DeLorean che era stata trasformata in un’auto elettrica. Ripensandoci, quello fu un vero ritorno al futuro. Ne riparleremo in questo Almanacco. 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito