Pubblica amministrazione

Roma, Milano e Napoli i comuni che hanno scaricato più certificati dall’Anagrafe digitale

Il bilancio dei primi giorni di utilizzo del nuovo servizio. Ma diversi utenti hanno segnalato sui social che alcuni dati sono riportati in modo errato nel sistema
4 minuti di lettura

Da qualche giorno è attivo l'anagrafe digitale, che permette ai cittadini di scaricare da casa alcuni documenti (finora 14) evitando file agli sportelli e il pagamento del bollo. Un servizio atteso da tempo, finalmente operativo, che però ha ancora alcuni problemi da risolvere. I dati registrati nel sistema infatti a volte riportano errori, come nomi e stati civili sbagliati, prontamente segnalati sui social network dagli utenti che hanno fatto i loro primi accessi all'Anagrafe

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori