Social network

Challenge e bufale online, le contromisure di TikTok per difendere gli adolescenti

Il social network rafforza le difese contro sfide, autolesionismo e altri comportamenti pericolosi: nascono da bugie e falsità, ma hanno effetti veri e concreti nel mondo reale
3 minuti di lettura

I casi più noti ed eclatanti sono quelli di Blue Whale e Blackout, di cui si scrisse tantissimo fra 2017 e 2019: erano quelle che gli inglesi chiamano online hoax, cioè bugie, bufale, falsi miti che grazie a Internet si propagano in maniera difficilmente controllabile. Sono cose che nel mondo reale magari non esistono, ma che nel mondo reale hanno conseguenze concrete e pericolose: adolescenti spinti al suicidio o sfidati a privarsi dell’ossigeno sino a morire.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori