Dainese D-One, il gilet salvavita per i runner si fa in tre

A distanza di sei mesi, arrivano altri due modelli destinati agli appassionati di trail e agli amanti delle due ruote ecologiche

2 minuti di lettura

Promessa mantenuta. A distanza di sei mesi, i laboratori della D-Air Lab (società di ricerca findata da Lino Dainese) presentano «Trail vest» e «Light pack», due versioni del gilet salvavita «D-One run», ideato per garantire la sicurezza dei runner. Il progetto prende spunto dalla «Smart jacket» presentata dalla casa vicentina all’Eicma 2019, un airbag senza fili studiato per i motociclisti. In comune, hanno tutti Il sistema di cuciture conduttive integrate nella struttura consente di mettere in comunicazione i vari sensori dotati di accelerometro sistemati nel gilet, che riescono a valutare l’improvviso cambiamento di assetto dovuto a un evento accidentale e a far partire la chiamata di soccorso. Ma nel D-One (in tutte le sue connotazioni) non c’è airbag, soltanto altri dispositivi di sicurezza  integrati anche con un’applicazione per il cellulare.

Le caratteristiche comuni restano quelle già descritte per il «D-One run»: dai led per la visibilità, al collegamento al cellulare per le chiamate di emergenza, al sistema automatico di allarme in caso di assenza di movimenti dopo la caduta, alla sirena azionabile con un tasto, senza estrarre il telefono. «L’obiettivo è sempre di offrire sicurezza – spiega il marketing manager Marco Soliman -. Abbiamo elaborato i suggerimenti di chi aveva già acquistato il D-One, migliorando l’interfaccia per i cellulari. Tra poco, saranno in commercio anche versioni colorate di quel modello, rosso o blu per i gilet studiati per le donne e nero-arancio o nero-azzurro la versione maschile».

Irina Potryasilova: "Vi presento il gilet studiato per proteggere le donne"

D-One Trail vest
E’ il modello dedicato agli appassionati di running in montagna, attività che ha caratteristiche particolari rispetto alla corsa in città o al parco. Prima fra tutte, la necessità di portare al seguito barrette energetiche e acqua (o altri integratori), in misura superiore all’attività in piano: c’è un dispendio superiore di calorie e una maggiore dispersione di liquidi, che devono essere compensati per evitare crampi o cali di pressione. Di solito, i runner portano grandi marsupi o uno zainetto. Così, i tecnici di D-Air Lab hanno inventato questo gilet-zainetto, con tasche frontali e sulla schiena abbastanza ampie da contenere una giacca impermeabile, un «camelback», barrette energetiche e qualche oggetto personale. Il tutto, in 200 grammi, appena 50 in più rispetto al D-One originale.

D-One Light pack
E’ una versione ancora più leggera, con una sorta di bretella-zaino per trasportare oggetti personali, una piccola giacca a vento e un «camelback». E’ stato ideato per soddisfare le esigenze degli amanti delle due ruote ecologiche, dalla bici classica a quella con pedalata assistita, ai monopattini elettrici. Gli spostamenti casa-ufficio o le brevi gite non necessitano di un bagaglio particolare per alimentazione e idratazione. Meno tecnico e più cittadino, il «Light pack» dovrebbe soddisfare le esigenze di un pubblico più vasto.

I prezzi: D-One run: 299 euro, D-One trail vest: 279 euro, D-One lightpack: 239 euro.