In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
serie b

Basket, Pontoni: capitan Scutiero lascia, spazio ai baby Cestaro e Soncin

Per motivi personali la guida in campo della Falconstar abbandona l’attività. Il general manager Cerigioni: «Spiace. Ora puntiamo sui giovani reduci dalla C»

Michele Neri
2 minuti di lettura

MONFALCONE. È una Pontoni Falconstar che guarda all’obiettivo stagionale, ovvero la conquista della salvezza in serie B resa ancora più difficile quest’anno dalla riforma dei campionati che sostanzialmente permetterà di restare in categoria alla metà delle squadre partecipanti, ma anche molto al futuro quella che tra 10 giorni sul parquet di Ragusa, in Sicilia, inizierà il suo campionato. Sulla capacità di riuscire a coniugare la continuità di un roster senior confermato in toto o quasi alle potenzialità delle nuove leve, molte delle quali giovanissime, si giocherà la stagione.

«Lo strepitoso girone di ritorno disputato non poteva che farci propendere per la conferma di tutti i punti cardine della squadra – racconta Rolando Cerigioni, general manager della Falconstar – tutti ad eccezione di capitan Scutiero che per motivi personali ha deciso di prendersi una pausa dall’attività, decisione che abbiamo accolto con dispiacere ma che ovviamente va rispettata. Allo stesso tempo abbiamo ritenuto doveroso dare una chance ad alcuni ragazzi del vivaio (Cestaro e Soncin, ndr) che dopo tanta gavetta in serie C si sono meritati la chiamata. È un premio per i singoli ma anche un indirizzo per tutti i nostri ragazzi che ne seguiranno le orme: li monitoriamo costantemente nei campionati regionali pronti a richiamarli quando avranno raggiunto un certo livello».

Fattore decisivo sulla strada per la salvezza sarà ancora una volta il pubblico. Nella stagione scorsa la Pontoni si è arrampicata verso i play-off proprio grazie al fattore-campo, battendo qualsiasi avversaria in via Baden Powell, dalla corazzata Cividale alla stessa San Miniato nelle due gare interne dei play-off. È aperta in questi giorni la campagna abbonamenti che prevede grosse agevolazioni per gli abbonati (prelazione per le vecchie tessere fino a venerdì 23 settembre, da sabato 24 vendita libera alle nuove, tutti i dettagli sul sito ufficiale www.falconstar.it) ancora più convenienti dato l’aumento del costo del biglietto singolo da 10 a 12 euro.

«Il risparmio per gli abbonati va dal 39 al 45%, una percentuale notevole – illustra Cerigioni – è una scelta precisa perché vogliamo che il tifoso monfalconese sia un habituè sulle tribune, non si avvicini solamente quando le partite sono decisive, come nel girone di ritorno passato quando facevamo i pienoni. Detto questo, il costo del biglietto è aumentato anche per altre dinamiche, dalle maggiori spese in una stagione nella quale dovremo andare in Sicilia e Calabria alla qualità del basket che si vedrà in campo. Gli addetti ai lavori confermano che nel nostro girone ci sarà un livello altissimo, con almeno 3 o 4 squadre costruite per puntare alla A2. Noi cercheremo di fare la nostra parte, consapevoli che con certi budget non è possibile competere».

Il roster nel frattempo è stato completato con l’arrivo di un altro giovane, Victor Sulina, playmaker classe 2004 da San Vendemiano.

I commenti dei lettori