In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
pallamano

Trieste, tante difficoltà ma parte la preparazione a un mese dal via dell’A2

La guida tecnica confermata a Radojkovic è una garanzia. La vecchia guardia conferma la volontà di continuare

Lorenzo Gatto
1 minuto di lettura

TRIESTE. Un mese all'inizio del prossimo campionato di serie A2, la Pallamano Trieste cerca faticosamente di ripartire dopo lo choc legato alla scomparsa del suo presidente.

Dato l'addio a Giuseppe Lo Duca si guarda al futuro: nel nome del prof e cercando di salvaguardare una tradizione che non merita di essere dispersa. Ieri sera a Chiarbola riunione tra società, tecnici e una rappresentanza dei giocatori.

L'obiettivo comune ripartire cominciando una preparazione precampionato che dovrà consentire a Trieste di presentarsi pronta all'esordio previsto sabato 3 settembre, a Camisano Vicentino, contro l'Arcom Mestrino. «Cerchiamo di andare avanti pur tra le tante difficoltà che ci troviamo ad affrontare - sottolinea il diesse biancorosso Giorgio Oveglia -. E' arrivato il momento di passare dalle parole ai fatti e mettere in campo una squadra anche nella prossima stagione, credo che questo sia il modo migliore per onorare la memoria di GIuseppe Lo Duca».

LA RIUNIONE. Società, assieme ai tecnici Radojkovic e Carpanese e a capitan Visintin e al vice capitano Pernich hanno discusso su come proseguire un cammino che non sarà in discesa. Si parte, già questa sera, con l'inizio della preparazione precampionato, poco più di quattro settimane che serviranno per cancellare i lunghi mesi di inattività. Proprio la conferma della presenza di Fredi Radojkovic è la notizia più importante per guardare con ottimismo al futuro.

Un lusso per la categoria e la garanzia di poter continuare a lavorare con serietà e professionalità anche in un campionato di livello inferiore. Carpanese rimarrà a fianco del coach, per quanto riguarda la squadra la vecchia guardia ha confermato la volontà di continuare a vestire il biancorosso. Vanno definite ancora un paio di posizioni ma l'ossatura della Trieste in campo nel prossimo campionato è già pronta.

IL GIRONE. Quattordici squadre ai nastri di partenza, assieme a Trieste partiranno Sparer Appiano, Arcobaleno Mirano, Molteno, Dossobuono, Marano, Belluno, Vigasio, Palazzolo, Malo, Cassano Magnago, Torri, Metelli Cologne e Arcom Mestrino. Questa la prima giornata di campionato in programma sabato 3 settembre: Malo- Torri (Palasport Malo), Vigasio- Salumificio Riva Molteno (Palasport Vigasio), Belluno Mondo SPort- Palazzolo (Spesarena Belluno), Arcom Mestrino- Pallamano Trieste (Polifunzionale Camisano Vicentino), Metelli Cologne- Venplast Dossobuono (Palasport Cologne), Cassano Magnago- Arcobaleno Mirano (PalaTacca), San Vito Marano- Sparer Appiano (Palasport San Vito di Leguzzano).

I commenti dei lettori