In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
BASKET

Quanti ex sfideranno Trieste Cooke con Banks a Treviso

Mai come nel prossimo campionato i biancorossi si troveranno di fronte pedine del recente passato. Le trattative: sondati e accantonati due Usa del torneo estone

Lorenzo Gatto
1 minuto di lettura

TRIESTE

Comincia a prendere forma la serie A della prossima stagione, un campionato nel quale la Pallacanestro Trieste si troverà ad affrontare tanti giocatori che hanno fatto parte del suo recente passato. A partire da Adrian Banks, leader della scorsa stagione, andato a Treviso per dare sostanza offensiva alla Nutribullet di Marcelo Nicola. Nella Marca, roster definito: il centro mancante sarà quel Derek Cooke visto a Trieste nella stagione 2019/2020.

Il primo straniero scelto dalla neopromossa Scafati è Mike Henry, in biancorosso protagonista di un campionato condizionato dal Covid nel quale, a fronte di qualche alto, ha alternato tanti bassi che gli sono costati la riconferma. Trento sarà, per le prossime due stagioni, la casa di Andrejs Grazulis, Venezia quella di Jordan Parks che dopo aver contribuito a riportare e mantenere Napoli nella massima serie ha scelto la Reyer per regalarsi una squadra ambiziosa e la possibilità di giocare in un top team del nostro campionato. Solo contatti, al momento, tra la Carpegna e Marcos Delia. Il pivot argentino sembra abbia espresso gradimento per la piazza di Pesaro, sistemazione che gli cosentirebbe di restare, dopo le esperienze a Bologna e Trieste, nel campionato italiano.

Per quanto riguarda la Pallacanestro Trieste, dopo aver visto sfumare la trattativa per Tariq Owens, coach Legovich e i suoi assistenti si sono rituffati sul mercato nel tentativo di trovare i giocatori con le adeguate garanzie personali e tecniche in questo momento compatibili con le attuali risorse.

Gli ultimi nomi valutati, entrambi nella scorsa stagione impegnati nel campionato estone con il Kalev Cramo, sono stati la guardia Donovan Jackson e il centro Kamari Murphy. Lo staff tecnico biancorosso ha parlato con Akselis Vairogs, coach lettone che lo scorso anno li ha allenati, per valutare spessore tecnico e umano e possibile adeguamento al tipo di basket che Trieste proporrà nel prossimo campionato. Una chiacchierata che non ha convinto se è vero che la pista si è aperta e chiusa nel giro di ventiquattr'ore senza che venisse fomalizzata alcuna offerta.

Si continua a lavorare, nel frattempo la giornata di ieri ha visto l'Unahotels Reggio Emilia prendere atto del probabile passaggio di Matteo Spagnolo a Trento e ha cominciato a lavorare sull'ipotesi Davide Moretti. Brindisi, dopo aver chiuso l'affare Burnell, cerca di inserire nel suo roster il lungo ex Trento Mezzanotte, scatenata Varese che dopo aver chiuso l'accordo con Tariq Owens ha annunciato l'arrivo delle guardie Markel Brown e Colbey Ross lavora per chiudere il suo pacchetto esterni con l'arrivo di un'ala piccola. Novità anche a Sassari dove il presidente Stefano Sardara ha annunciato l'arrivo del centro Chinanu Onuaku. —

I commenti dei lettori