In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
CALCIO SERIE C

Triestina calcio, la salma del patron Biasin sarà cremata giovedì. A luglio l’amichevole con la Lazio ad Auronzo

Nelle partite di andata delle semifinali play-off il Palermo espugna 3-0 il campo della Feralpisalò. Pari Catanzaro-Padova

Antonello Rodio
1 minuto di lettura

TRIESTE Per Mario Biasin, il presidente della Triestina scomparso lo scorso 16 maggio, sono ancora giorni di celebrazioni, omaggi, saluti pubblici e privati, commiati finali.

Sabato scorso c’è stato il partecipato ricordo all’Aami Park, lo stadio di Melbourne dove gioca il Victory, altra squadra del patron triestino emigrato in Australia in tenera età. In questi giorni la famiglia ha salutato Mario in forma strettamente privata, mentre oggi (giovedì 26 maggio) la salma del compianto presidente dell’Unione sarà cremata. Tra una settimana invece, giovedì 2 giugno, avranno luogo a Melbourne le pubbliche esequie. Assieme alla famiglia, alla moglie Glenda, ai quattro figli di Biasin e ai loro nipoti, ci sono sempre anche Mauro Milanese con la sorella Romina e il marito.

C’è ovviamente attesa anche per saperne di più sul futuro della Triestina e sulle eventuali disposizioni lasciate da Mario Biasin a riguardo, visto che il patron oltre a essere alla guida del colosso delle costruzioni edili Metricon, era socio unico della Met 511, che detiene tutte le azioni della Unione Sportiva Triestina 1918 srl e la titolarità degli appartamenti al Tergesteo.

Intanto una notizia che potrebbe essere di buon auspicio arriva da Roma: la Lazio sta organizzando il suo ritiro precampionato che come di consueto si svolgerà ad Auronzo, e tra le quattro amichevoli già programmate con tanto di date, c’è anche la consueta sfida estiva con la Triestina. Il test fra la squadra di Sarri e gli alabardati è in calendario per domenica 17 luglio ad Auronzo di Cadore.

PLAY-OFF. Si sono giocate ieri sera le partite di andata delle semifinali play-off di serie C: Catanzaro-Padova è finita 0-0, mentre Feralpisalò-Palermo si è chiusa con un clamoroso 0-3 per i siciliani. In Calabria predominio dei padroni di casa ma la squadra di Oddo ha tenuto bene, anzi proprio il Padova è andato più vicino alla vittoria, ma è stato protagonista del primo storico intervento della Var in serie C: alla mezz'ora del primo tempo, infatti, i biancoscudati si sono visti annullare un gol per un fuorigioco di Valentini dopo un lungo check dell’arbitro Tremolada. A Salò invece ennesima vittoria in trasferta del Palermo in questi play-off: per la squadra di Baldini qualificazione quasi in cassaforte grazie alle reti di Brunori e Floriano nel finale del primo di tempo e di Soleri a pochi minuti dalla fine. Domenica si giocano le partite di ritorno: attenzione che in caso di parità di gol dopo i 180 minuti non viene considerato il miglior piazzamento in campionato, ma vengono disputati supplementari ed eventualmente rigori.

I commenti dei lettori