Benedetta Pahor e Antonio Distefano: due ori agli Europei U 19 con i triestini del Saturnia

TRIESTE Benedetta Pahor (Saturnia) campionessa europea in 4 senza U19, Antonio Distefano (Saturnia) sull'otto, ieri mattina sul lago di Varese. Una rassegna continentale all'insegna della completa ripresa dopo la pandemia, con un'Italia incontenibile, che sul campo amico ha conquistato 2 ori, 5 argenti ed 1 bronzo, ponendosi tra le primissime nazioni nel medagliere.

Un Europeo iniziato in sordina per il 4 senza femminile, una delle barche più attese alla Schiranna, viste le prestazioni della vigilia. Finale diretta per il quartetto azzurro, con la gara per le acque sabato mattina che denunciava la necessità di un piccolo ulteriore rodaggio. Cambiavano le cose domenica mattina, con l'Italia opposta a Francia, Romania e Repubblica Ceca. Gara a quattro, con le Azzurre che partivano molto bene portandosi subito al comando, seguite a brevissima distanza da Repubblica Ceca e Francia e la Romania che rimaneva in un fazzoletto di centesimi. Al primo intertempo dei 500 metri, passava l'Italia, seguita da Francia e Romania, con Repubblica Ceca che perdeva una posizione ma rimaneva vicinissima e ancora pericolosa. A metà gara, Pahor &C. mantenevano la leadership della finale, con 75 centesimi di vantaggio sulle francesi, le rumene che cercavano di staccarsi di dosso le ceche.

Distacchi ancora millesimali nel quartetto che si giocava il podio europeo. Agli ultimi 500 metri Pahor, Cuzzocrea, Sciattella e Grisoni inserivano il turbo e guadagnando sempre più vantaggio transitavano sul traguardo in testa, lasciandosi alle spalle a quasi 4” la Francia ed a 5” la Romania. Dopo il 4° posto sull'otto al Campionato del Mondo 2021, la soddisfazione per Benedetta Pahor di conquistare un titolo continentale, ponendosi per il mondiale di categoria, ancora una volta a Varese a fine luglio, come uno degli equipaggi da battere. «La preliminary race di sabato - ha detto - non era andata benissimo, ma dopo aver analizzato i nostri errori domenica siamo partite con tutt'altra convinzione ela gara è andata bene Sono davvero entusiasta di questo risultato e voglio ringraziare il mio allenatore societario Spartaco Barbo, la mia squadra e la mia famiglia». Una autentica cavalcata entusiasmante quella dell'otto maschile, l'ultima in gara in programma, sul quale era imbarcato Antonio Distefano, una barca che dopo la vittoria cristallina in qualificazione, era attesa ad un grosso risultato. Gara velocissima e dall'alto contenuto tecnico, con gli Azzurri che partivano bene.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Crollo Marmolada, il punto del distacco ripreso dall'elicottero

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi