Allianz Trieste, si aprono i giorni chiave per la proprietà e l’allenatore

Scade oggi il termine per la risoluzione del contratto con Ciani. Un passo formale. Venerdì attesa la fumata bianca per la maggioranza ai costruttori triestini

TRIESTE La settimana della verità per l’Allianz Pallacanestro Trieste si apre con una scadenza già annunciata. Scade oggi il termine per l’uscita dal contratto uno più uno del tecnico Franco Ciani, non è ancora arrivata alcuna ufficializzazione da parte della società benchè sia stata anticipata la decisione di uscire. Una scelta formale per permettere alla nuova proprietà di poter prendere autonomamente la decisione sulla futura guida tecnica. Toccherà ai nuovi vertici decidere se rinnovare la fiducia a Ciani o, come sembra più probabile, scegliere una nuova direzione.

Per quanto riguarda le possibili alternative, il fronte allenatori si sta vivacizzando, tra possibili partenti riconfermati (Vitucci a Brindisi) e possibili riconferme in partenza (Caja da Reggio Emilia). Cercano padroni la panchina di Reggio Emilia, di Varese, probabilmente di Treviso e forse anche di Pesaro visto che la stagione della Carpegna ha rilanciato alla grande le quotazioni di Luca Banchi. Pozzecco sarebbe in pole per il dopoSacchetti in Nazionale, il buon Meo tornerebbe in pista ma un club dovrebbe attendere la conclusione degli Europei. In sostanza, se si ha voglia di lasciarsi sedurre dal valzer delle panchine ci si può divertire. Tra le alternative all’eventuale definitiva chiusura con Ciani va considerata anche la promozione di Marco Legovich, con un assistent di esperienza che potrebbe essere Stefano Comuzzo visto che sarebbero infondate le voci su un suo ritorno a Udine chez Boniciolli. Per completare il quadro, ricordiamo infine il mon troppo lontano interessamento triestino per Repesa.

Tutto questo, in ogni caso, sarà una decisione che spetterà alla nuova proprietà, con la data della probabile fumata bianca (il 27 maggio) da parte della cordata dei costruttori triestini ormai a un passo. Oltre all’acquisizione di quote dovrebbe esserci anche la garanzia di un nuovo sponsor. La scadenza di fine maggio è stata data dall’attuale CdA biancorosso per poter procedere poi all’iscrizione al prossimo campionato e alla definizione del roster. Rimesso in sesto (o in Settimo) il nuovo assetto societario, si passerà quindi alle scelte tecniche. Due giocatori italiani sicuri (Lever e Campogrande), due Usa disponibili a tornare dopo essere stati protagonisti di un ottimo campionato (Banks e Davis), il futuro di Daniele Cavaliero tutto da scrivere, due triestini dei quali andrà definito il ruolo (lo specialista difensivo Deangeli e Matteo Schina, reduce da una stagione da play titolare a Roma in serie A2)

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Crollo Marmolada, il punto del distacco ripreso dall'elicottero

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi