Calcio Fvg, l’Isontina sbanca Buttrio e centra la promozione

Con due turni di anticipo i giallorossoneri volano in Prima Categoria

BUTTRIO. Estasi Isontina. Al triplice fischio finale del signor De Chirico di Udine si scatena l’attesissima a grande festa dei giallorossoneri: il successo contro il Buttrio regala infatti la matematica certezza della Prima Categoria con due turni d’anticipo.

Il traguardo è stato finalmente tagliato dagli uomini di mister Claudio Baulini al termine di una vera e propria cavalcata trionfale. L’ultimo tassello è stato messo sul sintetico di Buttrio sotto un caldo torrido: pareva Ferragosto, e non metà maggio. Gli isontini però non ne hanno risentito, disputando una gara accorta e intelligente: dopo un primo quarto d’ora di puro studio, l’episodio che stappa la partita arriva al 18’ quando Sarr viene atterrato in area. È rigore, che Zejnuni realizza spiazzando Brusini. Il Buttrio risponde sei minuti dopo con una botta dal limite di Osadolor che sfila di un soffio a lato. Al 41’ invece è Clemente a sfiorare il raddoppio dopo una discesa irresistibile sulla sinistra, ma davanti a Brusini si fa murare al momento del tiro. Poco male, perché tre minuti dopo sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Filej si crea un batti e ribatti in area piccola ed il più lesto ad infilare il tap-in decisivo a porta sostanzialmente sguarnita è Battistutta. Si va così al riposo sul 2-0.

L’Isontina probabilmente commette l’errore di pensare di aver già fatto il suo dovere. Il Buttrio la riporta così subito sulla retta via col gol di Osadolor in apertura di ripresa: il tap-in dell’attaccante dei bianchi dopo respinta corta di De Sabbata su tiro di Potenza rimette sull’attenti gli ospiti, che riprendono a macinare gioco. Al 15’ Gaeta coglie una clamorosa traversa con un tiro a giro, così come al 27’ Clemente va vicino al 3-1 con un tiro simile da sinistra che finisce però alto di poco. L’Isontina a quel punto decelera e col pilota automatico traghetta il successo al porto del 90’.

Quando la partita finisce inizia la grande festa: cori, salti di gioia, foto ricordo. E a festeggiare più di tutti è il presidente Flavio Pillon: oltre alla promozione della sua Isontina, infatti, c’è stata in contemporanea anche quella del figlio Matteo centravanti del Torviscosa. Per lui una giornata unica.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Maltempo a Cremona: una tromba d'aria abbatte alberi e infrastrutture

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi