In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
PROVA
BASKET

Allianz Trieste, una settimana per decidere sulla conferma di Ciani

La clausola di un’eventuale uscita da parte del club scade il 23 maggio. Gli stranieri sono rientrati a casa, i giocatori italiani riprenderanno gli allenamenti al Dome

Lorenzo Gatto
1 minuto di lettura

TRIESTE Poco più di una settimana di riflessione poi sarà il momento delle scelte.

Scade lunedì 23 maggio la clausola che può permettere all’Allianz Pallacanestro Trieste di uscire dal contratto firmato con Franco Ciani all'inizio dello scorso campionato. Una stagione più una, l'accordo che era stato definito con il tecnico friulano che adesso attende di capire quali saranno le scelte della società.

Ciani ha già espresso la volontà di restare sulla panchina biancorossa e il pieno gradimento a continuare a guidare una squadra che, tra alti e bassi, è andata a un solo canestro dalla conquista dei play-off. Nel frattempo radio mercato sembra aver già derubricato a semplici chiacchiere di fine stagione le voci che raccontavano di un possibile ritorno a Trieste di Gianmarco Pozzecco. I rumors non hanno trovato conferma perchè il Poz sta bene a Milano e, anche nel caso in cui dovesse salutare il mondo Armani, difficilmente potrebbe essere raggiungibile da una Pallacanestro Trieste che in questo momento, tra cambio della governance societaria e necessità di definire il budget per la prossima stagione, non avrebbe argomenti da proporre.

Nel frattempo, chiuso il campionato con il palpitante ma inutile successo nel derby contro la Nutribullet Treviso, c'è stato il rompete le righe.

Gli americani hanno già fatto ritorno a casa, Marcos Delia è volato in Argentina mentre Andrejs Grazulis, in questi giorni, era impegnatissimo a impacchettare due anni di vita triestina per fare ritorno in Lettonia.

Le impressioni lasciate da alcuni messaggi postati dalla moglie dell’ala forte sui social fanno pensare più a un addio che a un arrivederci, le mezze dichiarazioni del procuratore del giocatore a caccia di un ingaggio con vista sulle coppe europee anche.

Resta da capire quale sarà la reale volontà da parte di un giocatore che Trieste, senza mezzi termini, avrebbe comunque piacere di confermare per la terza stagione.

Restano gli italiani che, dopo l'ulteriore settimana di riposo che comincerà da lunedì, dal 23 maggio si ritroveranno sul parquet dell'Allianz Dome per gli ultimi giorni di allenamento della stagione.

Giocatori italiani, su tutti Alessandro Lever e Luca Campogrande, che dovrebbero essere la base della ripartenza della Pallacanestro Trieste.

Saranno loro i punti di riferimento di una squadra che, salvo ulteriori conferme, sarà chiamata a rifarsi il look in vista del prossimo campionato, ancora nella massima serie .

I commenti dei lettori